NATALE DI LUCE: TEMPO DI OCCHI NUOVI!

Dopo un anno di rest, Gran Concerto di Natale per l’Oratorio salesiano di Gela.

Giorno 23 Dicembre alle ore 20:00 si è tenuto presso la Parrocchia San Domenico Savio, il Gran Concerto di Natale 2019 “Natale di Luce: tempo di occhi nuovi” organizzato dall’associazione “D.B.200” e dall’ Oratorio San Domenico Savio, nonché patrocinato dal Comune e sponsorizzato dalla “Federcasalinghe” di Gela. Dopo essersi concessi un anno sabbatico, i sessanta ragazzi della Karisma Music, divisi tra corale e band (“Goodfellas”, “Espera” e “Shining”), hanno espresso il loro grande desiderio di risalire a bordo per riiniziare quest’avventura.
Roberto Scimè, responsabile del coro, rivela: << Ogni anno scegliamo un tema che si ricolleghi al vero significato del Natale, che non è solo la comunione e il divertimento in famiglia, ma anche e soprattutto la riflessione e la voglia di riscatto, di cambiamento e di miglioramento. Quest’anno eravamo incerti sul da farsi ma, dopo aver visto gli occhi dei ragazzi emozionati all’idea di rimettersi in gioco per trasmettere delle emozioni e dei messaggi al pubblico, non potevamo dir loro di no. Così io, insieme a Milena Pizzo, che si è pure occupata della stesura del copione recitato, Maria Chiara Pace e Sofia Scicolone rispettivamente responsabili delle band GoodFellas, Espera e Shining, abbiamo deciso di intitolare il concerto “Natale di Luce: tempo di occhi nuovi”. Il messaggio che, attraverso il connubio tra canzoni e racconti di fiabe, abbiamo voluto lasciare come augurio al nuovo anno è stato quello di provare a vedere il mondo con gli occhi semplici e genuini di un bambino. Dovremmo ricordarci più spesso di guardare all’altro senza preconcetti o stereotipi, cercando di non fermarci alla mera apparenza, ma di donarci incondizionatamente, come fa un bambino, che guarda il mondo con stupore e meraviglia, godendo anche delle piccole cose. Dobbiamo toglierci dalla mente la convinzione che, essendo più grandi, siamo più saggi dei bambini, anzi, dobbiamo essere meno presuntuosi e imparare da loro>>.
<< Il lavoro che c’è dietro un concerto di Natale – spiega Milena Pizzo – è enorme. In un mese ci siamo occupati della scelta del tema, dei brani e della mise en scène. Io ho seguito maggiormente le band GoodFellas, cercando di curare tutte le sfumature per creare un buon prodotto. Perché io credo che, oltre a trasmettere un messaggio al pubblico, il concerto serva a dimostrare che a Gela ci sono ragazzi talentuosi che vogliono lasciare la loro impronta, che vogliono influire positivamente sui loro coetanei; perché Gela non è solo delinquenza e inquinamento, Gela non è morta! >>.
Don Alfredo, direttore dell’oratorio, si esprime così: << Tanta gioia e soprattutto tanto entusiasmo. Gioia, perché vedevo realizzati i sacrifici dei nostri ragazzi dopo mesi di impegno e di prove; entusiasmo, perché è un immenso regalo ascoltare, con gli occhi pieni di gioia, i ragazzi che non smettono mai di stupirci! Sono orgoglioso di aver partecipato e orgoglioso di avere collaboratori (giovani e adulti) che riescono a conciliare il loro tempo con il servizio ai ragazzi del nostro oratorio! I ragazzi sono il tesoro più bello che possiamo avere! Custodiamolo!>>.

Ne approfitto per pubblicare il video della mia esibizione:


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...