Fidiamoci … che cambierà! #andràtuttobene

In questi ultimi due mesi la vita di tutto il mondo è stata stravolta totalmente da una minaccia invisibile che incombe sulle nostre vite, una minaccia che porta dolore, ansia, paura, ma anche riflessione. Perché le cose non succedono mai per caso, e io voglio credere che questo sia un modo che il destino/ vita/ Dio sta usando per comunicare con noi, per lanciare un messaggio importante: basta cercare quello che non abbiamo e non goderci il presente! Basta inorgoglirsi e chiudersi in sé stessi perché “tanto c’è tempo per parlare con tizio o dichiarare il proprio affetto a quello/quella”! Noi questo tempo non ce l’abbiamo, perché non siamo immortali, e la stabilità per cui si sono fatti tanti sacrifici, molto spesso trascurando le cose più importanti, in un secondo si sgretola, e ci lascia con un pugno di polvere tra le mani. In questo periodo stiamo guardando in faccia la realtà nuda e cruda che fino a qualche mese fa non volevamo accettare: noi siamo di passaggio, un secondo ci siamo, l’altro non ne siamo sicuri. L’illusione più grande di cui l’uomo per secoli si è nutrito risiede nella sua centralità: l’uomo con le sue capacità si pone al centro dell’universo, possiede il Tempo e sfida la Natura. Quanto è incosciente l’essere umano, che non vuole ammettere che è una battaglia persa in partenza. Si riempie di oggetti, di beni materiali, illudendosi di essere felice. Ma basta un niente per farlo tornare sui suoi passi e annientarlo. NON SIAMO TOTALMENTE PADRONI DI NOI STESSI E DEL NOSTRO DESTINO, e ciò non dipende da una credenza religiosa o meno, ma è un dato di fatto.
Riflettiamo dunque sul vero senso della vita, su ciò che ci fa stare davvero bene, circondiamoci di persone che tengano a noi, che provino per noi un amore sincero, e gettiamo via il superfluo, SENZA PAURA DEL GIUDIZIO ALTRUI! Solo in questo modo la quarantena potrà portare qualcosa di positivo nella nostra vita, altrimenti sarà stato solo un periodo di stasi, di vacanze anticipate. Questo è ciò che i ragazzi dell’Oratorio Salesiano di Gela non hanno voluto fare. Hanno impiegato il loro tempo in modo fruttuoso, mettendo a disposizione,con semplicità, la loro arte: la musica.

Vi lascio due video realizzati dalla Corale Karisma: il primo è un arrangiamento del testo del brano “Nel blu dipinto di blu”, ribattezzato “Fidiamoci che cambierà!” ; il secondo è una cover della versione italiana di “You raise me up”: “Mi rialzerai”.

Con questi due video i ragazzi hanno voluto lanciare un inno alla speranza e alla fede, che dà forza e rialza nei momenti più difficili.

Buona visione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...