“Rapper non per fama, ma per lasciare un segno.” (Intervista ad Hakai)

“Perdo il controllo, lo dico sul foglio, lascio l’orgoglio, poi faccio il bagaglio. (…) Dritto, davanti, i miei sogni distanti, che tocco con gli occhi di chi vive istanti.” Questo è un pezzo del brano “Vento tra le dita” di Hakai, rapper emergente gelese.

Qualche giorno fa ho avuto il piacere di parlare con lei. Ecco il risultato della nostra chiacchierata. Buona lettura!

Ciao! Presentati!

Ciao, io sono Federica Sammartino, in arte “Hakai”.  Sono una ragazza siciliana, precisamente vengo da Gela.

Oh! Finalmente una mia conterranea!

Hai visto quanto è piccolo il mondo?! 😜

Come potrai ben immaginare, la mia più grande passione fin da piccola è sempre stata la musica, sotto tutti i punti di vista, non solo sulla scrittura.

Ho iniziato questo bellissimo percorso sperimentando con la batteria e nel frattempo anche con la chitarra, ma successivamente, più precisamente all’ età di 14 anni, decisi di intraprendere il mio percorso personale sulla scrittura in rima, per poi cantarla sotto forma di rap.

Come hai iniziato a scrivere canzoni? C’è stato qualcuno che ti ha spinto ad intraprendere questo percorso? Inoltre, hai mai studiato oppure sei autodidatta?

Avanzando con gli anni mi circondavo di gente con la quale condividevo la stessa passione, e giocandoci su siamo riusciti a creare una crew. Non tutto però va come vuoi tu, e dopo tante altre crew create e distrutte, nell’estate del 2018 mi arrivò l’offerta di firmare per un’etichetta. Subito dopo uscì il mio primo singolo “Vento tra le dita”, disponibile su tutte le piattaforme digitali, e in successione “Ops”. (Trovate i link YouTube dei due brani a fine articolo!)

Hai da sempre seguito la scia rap oppure in passato avevi avuto modo di sperimentare altri generi musicali?

Diciamo che ho sempre ascoltato ogni genere musicale dal rock, al reggae, al rap, al pop e al jazz: insomma, mai sempre e solo uno, ma non nascondo che appunto il rap è stato quello al quale ho dato maggior interesse.

Insomma, non ti sei fatta mancare nulla!

Tornando ai tuoi due inediti, nel 2018 è uscita “Vento tra le dita”, l’anno scorso “Ops!”. Di cosa parlano rispettivamente? Inoltre, senti delle differenze dal punto di vista musicale e di scrittura tra i due brani?

Ascoltando queste due canzoni si può benissimo notare la differenza testuale.

“Vento tra le dita” è un pezzo più soft, diciamo dedicato alla spensieratezza, alla libertà, vi si percepisce l’estate in tutte le sue forme. “Ops” invece è una specie di “dissing” alla scena rap/trap italiana. Ho parlato di un mio fastidio rivolto all’ essere tutti copia di qualcuno, quando essere sé stessi e fare la propria musica per PASSIONE e non solo ed unicamente per spicci è più bello.

Naturalmente, questo sempre dalla mia prospettiva di vita.

Comunque, a breve (non vi dirò quando perché è una sorpresa) uscirà il mio nuovo singolo, quindi Stay Tuned !!!

E noi non vediamo l’ora di ascoltarlo!

Ma passiamo alle esibizioni live: ultimamente hai partecipato all’ “#awlabisme contest”: raccontami un po’ di com’è andato e delle emozioni che hai provato nel prendere parte ad una competizione di livello nazionale. Inoltre, è stata la tua prima esperienza?

Dopo aver pubblicato “Ops” tentai per la prima volta per un contest per AwLab.

Mandai il mio pezzo, ma quasi me ne dimenticai 😅

Per mia sorpresa dopo due mesi mi arrivò un’e-mail, in cui c’era scritto che ero stata presa!

Non mi sarei mai aspettata una situazione del genere, è stato emozionante riuscire a parlare, a portare i miei contenuti, i miei testi ad artisti come Ensi, Madame, Clementino, Nayt, ecc.. I loro commenti e vari apprezzamenti sul mio stile e i miei brani non hanno fatto altro che incrementare ancor di più questo viaggio verso la musica.

Cosa pensi dei talent show? Pensi di parteciparvi in futuro?

Non credo che riuscirei a partecipare ad un Talent Show. Io penso che non faccia per me, non faccia parte della mia musica, del mio genere che sarebbe rap/trap.

Che sia chiaro: non dico che sono “contro”, perché mai dire mai, però credo che i talent non potrebbero darmi la possibilità di confrontarmi realmente con colossi che appartengono ai generi pop o soul.

Ultima domanda e poi ti lascio in pace: se dovessi immaginare la Hakai del futuro, come la vorresti?

In realtà non riesco ad immaginarmi come sarà la Hakai del futuro. Più che sull’ immaginazione spero di riuscire a far arrivare a chiunque mi ascolti quello che sto comunicando, insomma, far rispecchiare la gente in quello che vivo io. Quindi posso dirti che spero di diventare una rapper affermata, come ho detto prima non per la fama, ma per lasciare un segno!

Ti ringrazio per la pazienza! 😂

Ma figurati! Anzi, ci tengo a ringraziarti per quest’opportunità. È davvero bello quello che fai!

Troppo gentile! Aspetto l’uscita del tuo nuovo singolo!

Grazie mille! A presto!

PROFILI SOCIAL DI HAKAI:

MIEI PROFILI SOCIAL:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...